<<   N. 1520   >>

Cartesio (o Cortesio), Pietro [?-1650]. Tractatus de diebus decretoriis, vtilis, difficilis et maxime medicis necessarios. A doctore Petro Cortesio medico regio [...]. Panormi [Palermo] ex typographia Alphonsi de Isola, 1642.

In 4°, [ ]3 A-H4 I2, cc. [3], pp. 67 [1]. Stemma al frontespizio. Capilettera e fregi xilografici.

Opera che non ho visto, ma so comunque esser di contenuto simile a quella di Pietro Castelli (De abusu circa dierum criticorum), che ho invece letto: l’uno e l’altro sono testi-base per la disciplina iatromatematica, che costituisce il “ramo” medico dell’astrologia.

Esemplari: Bibl. Universitaria Alessandrina, Roma; British Library; Bayerische Staatsbibliothek München.

Bibliografia: Thorndike VII p. 108.

★ Lo stesso Autore scrisse nello stesso 1642 (Panormi, ex typographia Alphonsi de Isola) un Discvrsvs Astronomicvs novissimvs (in 4°, [ ]4 A-O4 P2, cc. [4], pp. 114, cc. [1, gli errata]), che ho letto e che nulla ha a che fare con la disciplina astrologica (essendo opera di sola astronomia), benché sia citato da Pizzamiglio, che evidentemente non l’ha mai letto.