<<   N. 207   >>

★ Almanach de Milan, pour l’annee de N.S.J.C. M.D.CC.LVI. ou le Pescheur Fidele. Observations sur l’Année Bissextile de la Creation du Monde, 5756. De l’Incarnation, 1756. De la correction Gregor. 174. A Bruxelles, Se vend a Lille chez Pierre Brovellio, Imprimeur-Libraire, Rue des Malades, Avec Permission. [1756].

In 12° (14.5 cm), A-G6, cc. [1 bianca], pp. 94. Incisione in legno al frontespizio (la sfera); 4 graziose incisioni raffiguranti le 4 stagioni alle pp. 9-10; 12 incisioni (una per ogni mese); doppia incisione a p. 84 che raffigura il Re di Francia Louis XV e la Regina Marie de Leczeinski, con le rispettive date di nascita (15 febbraio 1710 e 23 giugno 1703). Testo incorniciato.

Dopo qualche esitazione, considerato il suo davvero esiguo contenuto astrologico, mi sono deciso a dedicare una scheda a questo fortunato almanacco, che ritengo sia in buona misura figlio dell’almanacco italiano del Gran Pescatore di Chiaravalle: rinvio quindi il commento “genetico” sull’Almanach de Milan alla scheda del Gran Pescatore di Chiaravalle, edizione 1676 (scheda n. 3319) e qui mi limito a rammentare che l’Almanach de Milan fu pubblicato, con questo e titoli simili, fino alla seconda metà del XIX secolo e aveva cominciato le pubblicazioni nella seconda metà del XVII, più o meno in contemporanea con l’originale in italiano. Quanto al contenuto, ribadisco che l’almanacco ha ben poco di veramente astrologico: la sua funzione era quella di offrire ai lettori un calendario con le festività e i Santi, qualche nozione astronomica e qualche dato curioso (così: l’indicazione della popolazione mondiale nel 1756: 729.000.000 di persone, 109.000.000 delle quali in Europa, 120.000 nelle Americhe, 100.000 in Africa e il resto in Asia; quanto all’Europa, gli Stati più popolosi sarebbero stati la Francia e la Germania-Ungheria con 20.000.000 di persone ciascuna).

Esemplari: BNF (?).

★ Mi è occorso anche di vedere l’edizione del 1746, con il seguente titolo Almanach de Milan, pour l’année de M.D.C.C.XLVI. ou le Pescheur Fidele, Observations sur la Cre’ation du Monde, 5695. De l’Incarnation, 1746. De la correction Gregor. 164. A Bruxelles, chez Jean Leonard, Librairie-Imprimeur, ruë de la Cour. 1746. Avec Privilege de sa Majesté. In 12° (12.5 cm), A-D12, pp. 96, 12 carte bianche intervallate tra A3 e B3 e 1 carta bianca finale, tutte fuori testo. Incisione della Sfera al frontespizio. Frontespizio in cornice xilografica. L’età di creazione del mondo doveva essere un po’ confusa, dato che nell’edizione del 1756 (di 10 anni prima), sopra descritta, viene collocata nell’anno 5756 e qui invece nell’anno 5695, con una differenza dunque di 61 anni (e non di dieci). Esemplari: Universitätsbibliothek Rostock.