<<   N. 2453   >>

★ L'Explication de la grande et lumineuse Estoille apparuë en plein jour dans le Ciel, sur la ville de Paris, le Jeudy dixneufième May 1633. Expliquée au bien & soulagement du peuple. A Paris, Chez Jean Brvnet, demeuranr ruë neufue Sainct Louys, au trois de chiffre. MDCXXXIII. Auec permission. (1633).

In 4° (17 cm), A4 B3 (A3 è segnata A2; B3 è segnata B2), pp. 14. Fregio al titolo. Il verso del titolo è bianco. 1 capilettera e 1 testatina xilografici in A2 recto.

Mentre l’anonimo autore di questa plaquette passeggiava per Parigi il 19 maggio 1633, ha visto molte persone guardare inquiete il cielo, nel quale, accanto al Sole, era spuntata una stella luminosa. Spiega che si è trattato di una stella fissa, che, come tutte le stelle fisse, per loro natura portano a seconda dei casi vento, freddo, pioggia o altri fenomeni atmosferici. Secondo l’anonimo, si è comunque trattato, nel caso specifico, di Venere, cioè di uno dei 7 Pianeti, come dice Albumasar (?). Non c’è quindi ragione d’aver paura, perché Venere apporte une grande abundance & fertilité de toutes commoditez necessaires à la vie humaine […] et un très grand soulagement pour le pauvre peuple.

Esemplari: Bibl. Mazarine Paris; BNF (2); British Library.

Bibliografia: CATAF.