<<   N. 2501   >>

★ Fabri, Claude [1580-1637]. Vraye// Prognostication nouuelle, Composée par maistre// Claude Fabri, Médicin & Astrophile, demourant// en la noble Ville & Vniversité de Dole,// natif de Prelz en Argonne// pour l’an Mil Cinq cens// Cinquante Deux. Nouuelement imprimé Agen, par Arnauld Villote,// demourant pres de Sainct Hylaire. [1552].

In 4°, A4, cc. [4]. Al frontespizio, incisione nella quale è riprodotto un giovane astrologo con la Sfera e il compasso. Al verso del titolo Au lecteur benìvole.

Fin dalla lettre au lecteur Fabri afferma la sua fiducia nella iatromatematica e sostiene che un medico non è bravo se non valuta attraverso l’esame delle stelle quali siano gli anni e i giorni cattivi, ma – scrive – sarebbe troppo lungo spiegare congiunzioni, opposizioni e cose simili. Passa dunque subito alla valutazione puramente astrologico-metereologica dell’anno 1552, durante il quale in alcuni luoghi la terre tremblera. Secca la diagnosi dell’inverno: neppure per un giorno sarà bel tempo. Seguono previsioni sulla guerra e sulle malattie e, infine, quelle relative ai transiti della Luna.

Non si tratta dell’unico pronostico astrologico di Claude Fabri: in quello qui descritto egli si riferisce infatti a suoi precedenti lavori analoghi, con ogni probabilità scomparsi in ogni copia.

Esemplari: BNF (3).

Bibliografia: CATAF.