<<   N. 2798   >>

Gadbury, Job [?-1715]. Ephemeris [caratteri greci]: or, a diary astronomical, astrological, meteorological, for the year of our Lord, 1706. […] By Job Gadbury. London, printed by T. W. for the Company of Stationers, 1706.

In 8° (16 cm), cc. [16], pp. 16. Stampa in rosso e nero. Diagrammi astrologici nel testo.

Studioso di fisica e astrologia, cugino di John Gadbury, Job Gadbury ammise che sebbene l’astrologia fosse “most indubitably true, there are few that practise it to rightly understand it” (Capp p. 259).

Job Gadbury pubblica nel 1706 il suo primo Ephemeris, con cui dà prosecuzione all’identico titolo che John Gadbury aveva pubblicato dal 1659 fino al 1705, con le sole eccezioni, per quanto mi risulta, degli anni 1691 e 1704 (vedi infra le schede delle edizioni del 1659, 1660 (scheda n. 2813, ove, in calce, molte altre edizioni) e 1705). L’ultima uscita di Ephemeris ascrivibile a Job Gadbury è quella del 1716, descritta nella scheda n. 2799. Tuttavia Ephemeris, che era stato ininterrottamente pubblicato tra il 1706 e il 1716, continuò ad andare in stampa molto innanzi nel tempo, fino al 1751, ad opera di altri autori.

Esemplari: Lambeth Palace, London; National Library of Scotland; Durham Cathedral Library; British Library.

Bibliografia: Capp p. 307; Houzeau-Lancaster 15248 (cita le uscite dal 1660 al 1761, ma probabilmente confonde Job con John Gadbury).