<<   N. 2801   >>

G[adbury], J[ohn] [1627-1704]. Philastrogus Knavery Epitomized, with a vindication of Mr. Culpeper, Mr. Lilly, and the rest of the Students in that noble Art, from all the false aspersions [of the malicious Antagonist] cast upon them, about the Great Eclipse of the Sunne: Whereunto is annexed an epistle to all moderate spirited men, shewing the peoples great mistakes, and misunderstanding of the honest and ingenious artists, who spake truly, as is averred by this ensuing tractate. Written by J.G. a lover of all ingenious arts and artists. London, printed in the year 1652.

In 8° (19 cm), pp. 15 [1].

Gadbury, prima di fare l’astrologo, fu apprendista da un sarto e cameriere di un mercante. Fu il pupillo di William Lilly, quest’ultimo il più accreditato astrologo inglese dell’epoca e il solo astrologo inglese noto fuori dall’Inghilterra. Inizialmente cattolico, divenne successivamente presbiteriano. Scrisse numerosi testi di astrologia e una serie di effemeridi. Fu (falsamente?) accusato d’aver fatto parte di un complotto contro il Re d’Inghilterra Guglielmo III e fu per conseguenza incarcerato per 45 giorni. Gadbury si difese, fra l’altro, scrivendo in carcere (alla Gatehouse), e pochi mesi dopo pubblicando, l’opera dal titolo Magna Veritas (vedi la scheda n. 2833).

Secondo quanto ho potuto accertare, è questa la prima opera a stampa di Gadbury di carattere astrologico, tra le numerosissime che ha scritto. Quanto al merito, si tratta di una replica a un’opera di Robert Lilburne (Lillies ape whipt by Philastrogus: vedi la scheda n. 4520), in difesa di Lilly, Culpeper e altri astrologi inglesi dell’epoca, che definisce excellent artists. Lilly diventerà in seguito il destinatario di una serie di violente invettive da parte del suo ex sostenitore John Gadbury (vedi le opere con i titoli Pseudo Astrologos’, The nativity of the most illustrious and magnanimous prince, A declaration of several treasons e The scurrilous scribler dissected). Comunque, per valutare lo stile e la “grazia” espressiva di Gadbury, è esemplare la lettura dell’incipit di questo pamphlet: Having perused many scurrilous Pamphlets full of opprobrious language, filling the itching ears of the vulgar with strange words, and not only hurtfull to the ears, but destructive to the sense of seeing likewise […].

Esemplari: British Library (2); The National Library of Medicine of the USA; Harvard University; Yale University; University of Minnesota, Minneapolis; California State Library, Sutro; University of Arizona, Tucson; University of Alberta, Cameron Library, Canada.

Bibliografia: Gardner 429.