<<   N. 3319 bis   >>

★ “Gran Pescatore di Chiaravalle” [dal XVII secolo]. Almanaco Vniversale sopra l’anno 1677. Del Gran Pescatore di Chiaravalle. Consacrato all’Altezza Serenissima di Ferdinando Carlo Duca di Mantoua, e Monferrato, e &. In Milano, per Lodouico Monza alla piazza de’ Mercanti [1676].

In 8° (10.8 cm), A-F8, pp. [1-4] 5-80, cc. [8]. Antiporta illustrata (un astrologo nel suo studio). Incisione al titolo. Piccole incisioni riproducenti i Segni zodiacali. Capilettera. La dedica è firmata da Lodovico Monza.

E’ una delle prime uscite dell’almanacco descritto ampiamente nella scheda n. 3319, cui rinvio. Qui, tuttavia, non compare l’Autore dell’edizione del 1667 (scheda n. 3319), che aveva usato lo pseudonimo di Martin del Lambro. Nello specifico, questo esemplare, prima del “Discorso Generale” riferito alle 4 stagioni e di taglio esclusivamente astrologico, dedica 3 pagine ai principi di iatromatematica e ammonisce che “se il Medico non è Astrologo può commettere de grandi errori nel cauar sangue, ò nel dar medicine”.

Anche questa uscita, come quella del 1667 (scheda n. 3319) non sembra presente nelle biblioteche sul web.