<<   N. 3910 bis   >>

★ Inquisitores apostolicos contra a heretica pravidade. Sine notis [XVIII secolo].

Broadside di 51,5x38,7 cm. stampato solo al recto. 1 capilettera xilografico.

Rarissimo foglio volante (non ne ho trovate copie nelle biblioteche pubbliche sul web) pubblicato a cura dell’Inquisizione portoghese (in calce si legge un riferimento al Santo Officio), nel quale, tra i vari inviti a condotte virtuose e conformi alle regole, si intima i destinatari la denunzia di chi pratica l’astrologia giudiziaria e di chi possiede libri che ne trattano: «Se sabem, ou ouvirão que alguna pessoa exercita a Astrologia Judiciaria, lēa, ou tenha vivros della, on de qualquer outra arte de adivinhar».

Di questo tatzebao/editto si ebbe almeno un’altra edizione: mi riferisco a quella posseduta dalla Bibl. Nacional de Portugal, cui sono attribuiti quali luogo e data di stampa rispettivamente Coimbra e l’anno 1818. In questa edizione l’accenno che attiene all’astrologia giudiziaria è così espresso: «Se sabem, o ouvirão que alguma pessoa exercite a Astrologia Judiciaria ou faça feiticeria ou quaesquer superstições, usando mal a este fim de cousas sagradas pertendendo ter pacto tacito, ou expresso cum o diabo […]».