<<   N. 5794 bis   >>

★ Padovani, Giovanni [1516-?]. De temporvm// compvtatione,// atque divisione// quibus Resp. Christiana vtitur,// Ioannis Padvanii// Veronensis opvscvlvm// brevissimus ac facilimis doctrinis ab eo excogitatis// nunc primum in lucem editum. Veronae,// Apud Sebastianum, & Ioannem fratres à Domnis. 1577.// Cum licentia Sanctissimae Inquisitionis Veronae.

In 4° (19.8 cm), A4 B8 C4, cc. [8] 12. Incisione circolare al frontespizio, nella quale si leggono i nomi dei Pianeti associati ai giorni della settimana. 12 piccole incisioni nelle pagine del calendario, in cui sono raffigurati i mestieri dei mesi. Carattere corsivo. Poema all’Autore di Antonio Pasini al verso del titolo. Dedica senza data né luogo al Vescovo di Verona Agostino Valier.

Prima edizione.

Anche quella qui descritta è opera sul calendario (come quella oggetto della scheda n. 5794) e anche in questo caso Padovani trova il modo di trattare un tema squisitamente astrologico: il calcolo, cioè, dell’ascendente, necessario ai fini del disegno della “carta celeste” nel modo insegnato da Regiomontanus: Ascendentem gradum quovis tempore dato determinare.

Esemplari: Bibl. Com. Ariostea, Ferrara; Bibl. Medicea Laurenziana, Firenze; Bibl. Universitaria Genova; Bibl. Universitaria Padova; Bibl. Naz. Marciana, Venezia; Observatoire de Paris; Bayerische Staatsbibliothek München; Yale University; University of Chicago.

Altre edizioni:

★ 1586, Veronae,// Apud Sebastianum à Donnis. 1586. Calendis Octob.// Cum licentia Sanctissimae Inquisitionis Veronae, in 4°, 20 cm, A-K4 L2, pp. 67 [1, index]. Incisione al titolo identica a quella della prima edizione. 12 piccole incisioni in cui sono riprodotti i mestieri tipici dei 12 mesi. Il verso del titolo è bianco. Dedica a Gerolamo Capridonio. Il titolo di questa edizione ampliata è il seguente: De temporvm// computatione// et divisione,// Ioannis Padvani Veron.// Editio secvnda.// In qua, habita ratione in decem illorum dierum, qui anno 1582.// fuere detracti, quicquid ex moribus coelestium lumina//rium elici potest, publicae totius humani generis// vtilitati, commodoque deseruiens, bre//uis & perquam facili via// explicatur.// Item de vero die Passionis Domini. Esemplare, tra gli altri, della Bibl. Naz. Braidense, Milano;

★ 1590, In Verona,//Appresso Girolamo Discepolo, M.DXC// Con Licenza della Santa Inquisitione, in 4°, 19.1 cm, A8 B-L4 M2, cc. [8], pp. 17-97 [1], cc. [1], 3 incisioni in legno nel testo e incisione al frontespizio delle armi del dedicatario, titolo e calendario stampati in rosso e nero. Il titolo è il seguente: Della Compvtatione// de’ tempi, ove si mostra l’utilità che// si riceve dal moto de Lvmi celesti// con la detrattione di quei dieci giorni fatta l’anno 1582.// Composta dal Reuer. Sig. D. Giouanni Padouanio, & di nuouo da lui// tradotta in lingua italiana.// Al molto Illustre, & Reuerendissimo Signor// Bertucio Valerio. Esemplare, tra gli altri, della Bibl. Civica Rovereto.