<<   N. 6006 bis   >>

★ “PERE ESPERANSA” [XVIII-XIX secolo]. Pronòstic perpetuo que feu Mestre Pere Esperansa texidor de ofici, natural de la vila de Felanitx. Palma. Imprenta y Llibrerìa de D. Felip Guasp, Carrer d’en Morey, nùm° 40. 1859.

In 8° (19.5 cm), pp. 16. Incisione al frontespizio (un astrologo scruta il cielo con un cannocchiale. Alle sue spalle un mulino).

Unica edizione di questo pronostico, apparentemente sconosciuto alle biblioteche spagnole. Il pronostico è davvero curioso, fondato com’è sul meccanismo del moto della Luna, trasformati i suoi 28 giorni in 28 anni, cadenza alla quale tornano, in 28 blocchi, le stesse previsioni. Ho letto quelle del 1914 e del 1939: vi si prevedono guerre, spargimenti di sangue e conflitti tra nazioni, ma a dire la verità sono molto simili le divinazioni dell’autore per anni diversi. In effetti con le guerre non si sbaglia mai: ci sono sempre (state)! Per il resto, il testo (e così le previsioni) si occupa di questioni meteorologiche (ovviamente a grandissime linee) e della qualità e abbondanza dei raccolti su base astrologica, sia pure ovviamente a grandissime linee.

Esemplari: Library of Congress; Dartmouth Library, Hanover.