<<   N. 6905   >>

★ Rotilenzi (o Rutilensi), Alberto [?-1640]. Discorsi astrologici nell’occasione dell’anno bisestile M.DC.XXVIII: con le Lunazioni, e Pronostici dell’anno. Doue si vede 1. che significhi il nome bisesto. 2. perche ogni IIII. occorra il bisestare. 3. Quanto sia vtile l'Astrologia in particolare alla medicina. Et vn Raccolto de'segni, che Pronosticano l'Alterazioni dell'Aria, e le Mutazioni de tempi. Del r.p.f. Alberto Rotilenzi Fiorentino de'Serui, Dottore, Teologo, e Priore alla Madonna del Sasso. Dedicati al Molto Illustre, e Reuerendiss. Monsignore il Sig. Francesco Nori Vescovo di San Miniato. In Firenze, Per Simone Ciotti. Con Licenzia de’ SS. Superiori 1627. Ad instanzia di Cosimo Rontini.

In 4° (21.2 cm), A-B8 C6, pp. 43 [1 bianca]. Titolo incorniciato. Incisione xilografica a p. 43 (il globo). Doppia incisione xilografica a p. 26. Testatine e capilettera xilografici. La pagina 2 è bianca. Dedica datata a p. 4 Dalla Madonna del Sasso il dì 15. Dicembre 1627.

Rotilenzi fu autore di varie opere quale quella qui descritta, di poche delle quali sembrano sopravvissuti esemplari; stando a Houzeau-Lancaster, alle mie ricerche e al contenuto della dedica, nella quale non si fa riferimento ad alcuna precedente, è la prima uscita. I Discorsi hanno oggetto articolato: nel primo l’Autore spiega le ragioni che impongono l’anno bisestile; nel secondo (Lunazioni, e Conietture delle stagioni, e mutazioni de tempi dell’Anno presente 1628) si trovano previsioni generiche di portata stagionale; nel terzo Rotilenzi spiega le ragioni per le quali l’astrologia è scienza utile; nel quarto perché sia in particolare preziosa per la medicina; il quinto e ultimo ha quale oggetto i Segni (in realtà quelli della tradizione popolare e non quelli astrologici) che pronosticano la qualità del tempo.

Esemplari: Bibl. Naz. Centrale Firenze; British Library.

Bibliografia: Riccardi I 2 398; Gardner 402 (sub “Fiorentino, A.R.”); Houzeau-Lancaster 15099 (genericamente, per “Discorsi” tra il 1628 e il 1640).