<<   N. 8058 ter   >>

★ Torquemada, Antonio (de) [XVI secolo]. Giardino// di fiori// cvriosi.// In forma di dialogo// Diuiso in sei Trattati.// Nel quale si trattano alcune materie di Humanità, Filosofia,// Teologia, Geografia, Cosmologia, & altre cos// curiose, & piaceuoli;// Composto per il Signor Antonio// de Torquemada & tradotto di Spagnuolo in Italiano, per Celio Malespina.// Con Privilegio. In Vinegia, Presso Altobello Salicato 1590.// Alla Libraria della Fortezza.

In 4° (21 cm), ✳-✳✳✳4 A-Z4 Aa-Kk4, cc. [12], pp. 262, cc. [1 bianca]. Marca tipografica al frontespizio (una donna con una fortezza spezzata tra le braccia) con il motto Materiam superat opus. Capilettera xilografici, fregi e testatine. Carattere corsivo. I verso del titolo e di ✳4 sono bianchi. Dedica di Celio Malespina ad Agostino Giberti datata in ✳2 verso Alli. 27. di Maggio. 1590.

Prima edizione italiana, sesta in assoluto e prima in quarto.

Opera, qui nella traduzione di Clelio Malespini [1531-circa 1610], di grandissimo successo editoriale, a evidenza per i temi, tra il magico e il terreno, che tratta. Oltre alle digressioni tra Luigi, Bernardo e Antonio su streghe e demoni, in una decina di pagine (171-180) i tre discutono di astrologia, disciplina dalla quale sono prese le distanze, senza però lo sviluppo di una critica organica: se è data una sintesi, la conclusione è che le stelle indicano una disposizione, o più d’una, ma l’uomo non è sottoposto a vincoli di sorta. Più condiscendente e dunque meno critico è il giudizio sulla funzione dell’astrologia in medicina e soprattutto in meteorologia.

Esemplari: Bibl. civica Romolo Spezioli, Fermo; Bibl. Civica Angelo Mai Bergamo; Bibl. Universitaria Bologna; Bibl. Com. Imola; Bibl. Universitaria Cagliari; Bibl. Com. Archiginnasio Bologna (2); Bibl. Civica Cuneo; Bibl. Civica Cosenza (copia incompleta); Bibl. Marucelliana Firenze; Bibl. Statale Lucca; Bibl. Com. Francesco Antolisei San Severino; Bibl. Naz. Braidense Milano; Bibl. Com. Manfrediana Faenza; Bibl. Com. Augusta Perugia; Bibl. Civica Centrale Monza; Bibl. Istituto italiano Studi Storici Napoli; Bibl. Scuola Normale Superiore Pisa; Bibl. Capitolo della Cattedrale Reggio Emilia; Bibl. Naz. Centrale Vittorio Emanuele II Roma; Bibl. Universitaria Alessandrina Roma; Bibl. Valliceliana Roma; Bibl. Casanatense Roma; Bibl. Diocesana Viterbo; Bibl. Seminario Vescovile Bagnoregio; Bibl. Seminario Vescovile Vicenza; Bibl. Civica Verona; Bibl. Civica Queriniana Brescia; Bibl. Civica Padova; Bibl. Apostolica Vaticana; British Library; Wadham College Library Oxford; Glasgow University; Staatsbibliothek Berlin; Württembergische Landesbibliothek Stuttgart; Universitätsbibliothek Kiel; Herzog August Bibliothek Wolfenbüttel; Österreichische Nationalbibliothek Wien; Bibl. Nacional Madrid; Hungarian Academy for Science Library Budapest; Nukat Varsavia; Princeton University; University of Michigan; Smithsonian Institution Washington; University of Pennsylvania; Rutgers University; Newberry Library Chicago; Berkeley Libraries; Thomas Fisher Rare Book Toronto.

Edizione originale in spagnolo: 1570, En Salamanca, En casa de Iuan Baptista de Terranoua [ripetuto al colophon in Nn7], con il titolo Iardin de flores curiosas, en q[ue] se trata algunas materias de humanidad, philosophia, theologia, y geographia, con otras cosas curiosas, y apazibles, co[m]puesto por Antonio de Torquemada [...] va hecho en seys tratados, como parecera en la sexta pagina de esta obra, in 8°, ✳⁸ A-Z8 Aa-Nn8, cc. [7] [1 bianca], pp. 286, cc. [1 bianca]. Esemplari: Universidad Oviedo; Bibl. Historica de Santa Cruz, Valladolid; Universidad Barcelona; Real Academia Española Madrid; Bibl. Nacional Madrid; National Library of Scotland; Bibl. Naz. Vittorio Emanuele III Napoli; Bibl. Universitaria Alessandrina Roma; Universitetsbibliothek Stockholm; Gottfried Wilhelm Leibniz Bibliothek Niedersächsische Landesbibliothek; Harvard University, Harvard Library; University of Notre Dame; Chicago University. Bibliografia relativa: Brubet V 493; Graesse VI 2 174.

Altre edizioni in spagnolo:

- 1575, En Anveres, en casa de Iuan Corderio, 1575 (al colophon: Antverpiae, Typis Gerardi Smits), con il titolo Iardin de flores curiosas, en que se tratan algunas materias de Humanidad, Philosophia, Theologia y Geographia con otras cosas curiosas y apazibles compuesto por Antonio de Torquemada, in 12°, A-Z12, cc. [12], pp. 539 [i.e. 525], [1], cc. [1 bianca]. Esemplari, fra i pochi altri: Bibl. de Menendez Pelayo Santander; Bibl. Publica de l’Estado de Castilla y Leon Valladolid; Universidad Barcelona; Fundacion Lazaro Gandiano Madrid; Bibl. Nacional Madrid; Cambridge Library. Bibliografia relativa: Brunet V 493; Graesse VI 2 174; Adams T 812;

- 1577, Salamanca, en casa de Alonso de Terranoua y Neyla, in 8°, †⁸ A-Z8 Aa-Nn8, cc. [8] 286 [2]. Esemplare della Universidad de Sevilla. Bibliografia relativa: Brunet V 493;

- 1599, Medina del Campo a costa de Iuan Boyer, 1599 (al colophon: por Christoual Lasso Vaca), in 8°, †⁸ A-Z8 Aa-Nn8, cc. [8] 286 [2]. Esemplare della Real Academia Española Madrid. Graesse, supra cit., non conosce questa edizione, ma riferisce di altra del 1587 di Medina del Campo, por Francisco Del Canto. Bibliografia relativa: Brunet V 493.

Altre edizioni in italiano:

- 1591, ristampa dell’edizione del 1590. Esemplare della Bibl. Salvatore Tommasi L’Aquila. Bibliografia relativa: Graesse VI 2 174;

- 1600, ristampa dell’edizione del 1597. Esemplare della Bibl. Diocesana di Montevergine;

- 1597, In Vinegia, appresso Gio. Battista Ciotti, in 8°, a-b8 c4 A-Z8 Aa-Cc8, cc. [20] 208. Esemplare della Bibl. Diocesana di Ripatransone;

- 1608, ristampa dell’edizione del 1597. Esemplare della Bibl. Com. Planettiana Jesi;

- 1612, In Venetia, appresso Pietro Bertano, in 8°, a8 A-Z8 Aa8, cc. 182 [16] [2 bianche]. Esemplare della Bibl. Trivulziana Milano;

- 1620, In Venezia, appresso Giovanni Alberti, in 8°, †⁸ ²†⁸ A-2B⁸ 2C⁴, cc. [15], pp. 402. Esemplare della Bibl. Bibl. Civica Angelo Mai Bergamo.

Edizioni in francese:

- 1582, A Paris pour Philippes Brachonier [al colophon: A Lyon, par Antoine de Harsy], con il titolo Hexameron, ou six journées, contenans plusieurs doctes discours sur aucuns poincts difficiles en diverses sciences avec maintes histoires notables et non encore ouyes […] Fait en espagnol par Antoine de Torquemade, et mis en François par Gabriel Chappuys, Tourangeau, in 12°. Esemplare della Bibl. Méjanes, Aix-en-Provence. Bibliografia relativa: Brunet V 493; Graesse VI 2 174 (entrambi citano anche un’edizione del 1579 di Lyon, Jean Beraud, in 16°, che non ho trovato nelle biblioteche pubbliche sul web);

- 1583, ristampa dell’edizione del 1582, in 16°, cc. [32] 319. Esemplare della Bibl. Mun. Senlis. Bibliografia relativa: Brunet V 493; Graesse VI 2 174;

- 1610, A Reims, par Romain de Beauvais, in 12°. Esemplare della Bibl. Mun. Reims. Bibliografia relativa: Brunet V 493; Graesse VI 2 174;

Edizioni in inglese:

- 1600, London, Printed by J[ames] R[oberts] for Edmund Matts, and are to be solde at his shop, at the signe of the hand and Plow in Fleet streete, con il titolo The Spanish Mandeuile of miracles. Or The garden of curious flowers: Vvherin are handled sundry points of humanity, philosophy, divinitie, and geography, beatified with many strange and pleasant histories. First written in Spanish, by Antonio de Torquemeda ][sic, and out of that tongue translated into English. It was dedicated by the author, to the right honourable and reuerent prelate, Don Diego Sarmento de soto Maior, Bishop of Astorga & c.It is devided into sixe treatises, composed in manner of a dialogue, as in the next page shall appeare. In 8°, cc. [6] 158 [2]. La traduzione in spagnolo è di Sir Lewis Lewkenor. Esemplare della Henry Huntington Library Art Collections and Botanical Gardens, San Marino, California. Bibliografia relativa: Graesse VI 2 174;

- 1618, London, B. Alsop, by the Assigne of R. Hawkins, in 4°. Esemplare della British Library. Bibliografia relativa: Graesse VI 2 174.

Infine, lo stesso Graesse, appena citato, menziona un’edizione in tedesco del 1652 (Cassel, Köler, in 8°, cc. [8], pp. 641 [1], cc. [27]), che non ritengo però contenga l’opera oggetto di questa scheda. Ne possiede comunque, tra le altre, una copia la Bayerische Staatsbibliothek München, che la classifica sotto la voce di “Colloquios satiricos”, espressione del tutto lontana dal contenuto e dalla portata del Giardino di Fiori curiosi. Donde, il dubbio che ho espresso.