<<   N. 8889   >>

★ “Zaccagnino Astrologo Indovino” [XVII-XVIII secolo]. Il botteghino delle curiosità di Zaccagnino astrologo indovino, Mercante di Pepe, e Sale, per condire le Zucche de’ Politici Capriciosi sopra l’anno 1717. Con privilegio del Senato Eccellentissimo. In Milano, per l’eredi Maietta, tolerati nella contrada delli Armorari. Con licenza de’ Superiori. [1716].

In 16°, A-E8, pp. 80. Antiporta calcografico (un guerriero con la spada e L’anno prossimo sarà, tutto quel, ch’il Ciel vorrà). Passaggi in dialetto milanese.

Anche qui, come nella più antica edizione oggetto della scheda n. 8888 bis, si trova il dialogo tra Zaccagnino e Battistone suddiviso per stagioni di blanda critica e satira politico-sociale, celata dietro una lieve natura astrologica del testo. I due parlano comunque in prevalenza di cosa vorrebbero mangiare e di cosa hanno mangiato. Da pagina 29 il calendario dell’anno e a seguire gli orari dei portalettere e suggerimenti, questi sì di taglio astrologico, per la semina e il raccolto.

Esemplari: Bibl. Naz. Braidense, Milano.