<<   N. 8891   >>

★ Zacconi, Lodovico [1555-1627]. Pronostici perpetvi, con l’astrologiche ricchezze di natvra, e le miglior regole che vadino à torno, in materia de grandini, tempeste, tuoni, lampi, saette, baleni, caldi, freddi, neue, pioggie; & altro che in simil proposito si possi bramare, e desiderare. Diuisi, e distinti in duoi Libri: vno delle cose essentiali, e l’altro delle più particolari. Raccolti così da diursi Autori, e posti insieme da M.R.F. Lodouico Zacconi da Pesaro: dell’Ord. Eremitano di S. Agost. Per Vtile, gusto, e trattenimento di quelle persone, che si dilettano di ciò, ed amano di saper i corsi celesti, e di natura, con altre cose celebre [sic], e singolari. Al molt’illvstre, e molto rev. sig. Patrone osseruandiss. il P. Maestro Egidio Gottardi Agostiniano da Rimini. In Rimino, M.DCXXIII (1623). Appresso Giovanni Simbeni.

In 4° (20.3 cm), ✝4 A-S4, cc. [3] [1 bianca], pp. 140, cc. [2]. Marca al frontespizio (un fenicottero) con il motto Vigilat nec fatiscit. 1 incisione nel testo a pagina 120 (le Sfere) e varie tavole schematiche da pagina 128 a pagina 139, tra le quali, scrive Piantanida, è interessante “quella a pag. 121 che indica la bipartizione della terra in due emisferi ciascuno dei quali diviso in tre parti (Europa, Asia, Africa; America India Nuova, Quinto Perù, Brasile, Terra Incognita)”. Iniziali e fregi xilografici. Note a stampa al margine. Dedica di Simbene Simbeni a Padre Egidio Gottardi di Rimini datata in ✝2 verso Di Rimino, alli 6. di Giugno 1623.

Opera assolutamente dimenticabile dal punto di vista scientifico, zibaldone sintetico di nozioni di climatologia, geografia e fisica basica. Come il titolo dice, vi si tratta dei venti, dei turbini, dei vulcani, di cosa siano le comete, delle Sfere, dei Pianeti, dello Zodiaco, dell’arcobaleno, della pioggia, dei tuoni e addirittura della generazione degli esseri umani. Nel secondo libro vi sono però tracce significative della disciplina astrologica: il dominio dei Segni sulle singole città e sulle parti del corpo umano, con relativo auertimento à Cerusici [e] Barbieri; identificazione degli anni climatterici; osservanze medicinali in relazione alla posizione dei Pianeti; indicazione degli anni fertili e degli anni sterili; indicazioni sulle semine tenuto conto, di nuovo, della posizione dei Pianeti e un pronostico lunare su sterilità, fecondità e infermità varie. Dimenticavo: nel testo si parla anche di nei e loro significati, delle cosiddette voglie delle donne gravide e di detti popolari, qualificati quali fonti di riferimento certo, sulle previsioni atmosferiche.

Esemplari: Bibl. Civica Aprosiana, Ventimiglia; Bibl. Com. Aurelio Saffi, Forlì; Staatsbibliothek Berlin.

Bibliografia: Piantanida 2271.